map
Charter Catamarano Fontaine Pajot
Corsica Sardegna e Costa Azzurra
offerta speciale last minute Verifica della disponibilità skype

Sardegna

Vacanze in barca a vela - Spiaggia di Arzachena SardegnaLa Sardegna è il Cuore della Cultura Mediterranea

A lungo disabitata, nonostante la sua antica origine geologica, la Sardegna ha conservato la propria freschezza, catturando lo sguardo e l'ammirazione di molti che, nel flusso di secoli, sono stati irresistibilmente attratti dalla posizione geografica, nel cuore del Mediterraneo occidentale, ed ha interessato i popoli più diversi, i Fenici, i Cartaginesi, successivamente i Romani, i Bizantini, gli Spagnoli e infine i Piemontesi.

Una vacanza in barca su un mare color smeraldo, con baie e spiagge di sabbia bianca caratteristiche... questa è la Sardegna, un'isola che colpisce i suoi visitatori con contrasti naturali, le luci ei colori di una regione che vanta antiche tradizioni e una natura selvaggia e pura.

Il mare regna su questo territorio con i suoi colori che migrano nelle calette, lungo le coste, verso le spiagge e le località più conosciute. Un esempio è la Costa Smeralda con Porto Cervo come gemma e unire la storia e la cultura di antiche tradizioni, con una vita notturna allegra e colorata. Porto Cervo è stato così chiamato per la sua baia incantevole che ricorda le corna di un cervo; Il Porto Vecchio è considerato il porto turistico più attrezzato nel Mar Mediterraneo. Porto Rotondo e Baia Sardinia sono altrettanto famose località; sono tutte caratterizzato da baie e spiagge con acque turchesi lungo le quali ci sono alberghi di lusso e splendide proprietà private.

La Sardegna e le sue maggiori attrazioni

  • Arcipelago de La Maddalena e le "sette sorelle" le isole di Budelli, Razzoli e Spargi
  • Isola di Caprera e i luoghi dove Garibaldi visse, con la casa museo
  • Il Parco Naturale dell'isola dell'Asinara
  • Costa Smeralda, uno dei luoghi più visitati della Sardegna
  • La città di Olbia e l'isola di Tavolara, entrambe ricche di storia
  • Per i windsurfisti ci sono diversi spot ben noti come Palau e Porto Pollo

La Storia della Sardegna

Nuraghi fascino della SardegnaTestimonianze archeologiche di insediamenti umani preistorici in Sardegna sono presenti in forma di Nuraghe (vedi foto) e altri monumenti preistorici che pullulano sul territorio.

La storia documentata della Sardegna inizia con i suoi contatti con le varie popolazioni che hanno cercato di dominare il commercio occidentale del Mediterraneo nell'antichità classica: i Fenici e i Romani. Inizialmente sotto l'alleanza politica ed economica con le città fenicie, fu colonizzata e poi conquistata da Roma durante la prima guerra punica (238 aC). Successivamente l'isola è stata inclusa per secoli nella provincia romana di Sardegna e Corsica e inclusa nel 3° e 4° secolo nella diocesi suburbicaria dell'Italia.

Nel Medioevo, attraverso le invasioni barbariche, il declino dell'influenza dell'Impero Bizantino nel Mediterraneo occidentale e per le incursioni Saracene, l'isola è uscita dalla sfera di influenza di qualsiasi governo superiore. Ciò ha portato alla nascita di numerosi regni chiamati Giudicati nell'ottavo sino al decimo secolo.

Caduta sotto l'influenza Pontificia, la Sardegna è diventata il fulcro della rivalità tra Genova e Pisa, Comuni e Signorie, i Giudicati e la Corona d'Aragona, che riconquistarono l'isola chiamandola Regno di Sardegna nel 1324, dominio che durerà fino al 1718, quando è stata infine acquisita da Casa Savoia, che più tardi, nel 1861, divenne Regno d'Italia e, infine, nel 1946 la Repubblica Italiana.

Da Wikipedia

Scopri la Cucina della Sardegna

Spaghetti aragosta SardegnaLe città sarde, soprattutto quelle lungo la costa, hanno una ricca tradizione di frutti di mare e pesce. Nel corso dei secoli il mix di antiche tradizioni si è evoluta in un'esperienza gastronomica unica. Stintino, Olbia, Castelsardo, Tavolara, La Maddalena sono solo alcune delle città in cui si può degustare la splendida cucina Sarda.

I frutti di mare a Olbia sono un culto della zona soprattutto le cozze che provengono dagli antichi allevamenti del golfo. Sono utilizzati in entrambe le minestre e piatti di pasta, sia con sugo di pomodoro o in "verde", che significa cotti in olio extra vergine di oliva, prezzemolo, aglio e peperoncino.

La costa da Santa Teresa di Gallura a Olbia è famosa per la sua cucina del pesce di scoglio. Vi è una grande industria della pesca di scoglio dell'aragosta alle cicale di mare, degli astici ai granchi a ragno, gamberi e scampi. I cosiddetti granchi "faoni" sono pescati nei fondali intorno l'Arcipelago de La Maddalena. Così come crostacei, anemoni di mare che di solito sono consumati fritti, e i Limoni di Mare molto apprezzati sono pescati lungo la costa della Gallura.

A La Maddalena i ristoranti di pesce sul porto eccellono nella preparazione di vari tipi di frutti di mare, cucinati in modi fantasiosi. Alcuni esempi; "gli spaghetti all'aragosta" (vedi foto), l'aragosta con ricotta, accompagnati da ottimi vini bianchi locali come il "Vermentino di Sardegna". In Sardegna la "bottarga" (uova di pesce) di tonno e di muggine sono utilizzati non solo in salse per primi piatti, che di solito sono la pasta, ma anche serviti come antipasti con tartufi di mare o gamberi o carpaccio di pesce crudo su una letto di lattuga con scaglie di pecorino sardo.

Verifica disponibilità

  • Scrivici Scrivici
  • facebook
  • twitter

Offerte Speciali

Cartina