map
Charter Catamarano Fontaine Pajot
Corsica Sardegna e Costa Azzurra
offerta speciale last minute Verifica della disponibilità skype

Itinerario di 14 Giorni - Da Bonifacio verso il sud della Corsica e Sardegna

Itinerario di 14 Giorni - Da Bonifacio verso il sud della Corsica e SardegnaGIORNO 1:

Benvenuti a Bonifacio! Situato sulla punta meridionale della Corsica è la città più visitata dell'isola e per una buona ragione!

La città vecchia, costruita su un'immensa falesia calcarea che si affaccia a quasi 70 metri di altezza sullo stretto passaggio di Bonifacio. Con i suoi alti edifici e strade affollate, ha molti tesori da scoprire. Prima notte a bordo.

GIORNO 2:

11 MN Baia di Piantarella e le isole Lavezzi.
Di fronte alle isole Lavezzi Piantarella è una vera e propria laguna con la sua bella spiaggia di sabbia è un posto particolarmente popolare per il kite surf e windsurf. In alcuni punti l'acqua è molto bassa e permette di andare, con piedi nell'acqua, sino all'isola di Piana e la spiaggia. Acque turchesi cristalline non hanno nulla da invidiare a quelle dei Caraibi!

Direzione verso le isole Lavezzi, una riserva naturale dal 1982, un arcipelago di piccole isole e scogli di granito. Ancoraggio a Cala Lazzarina dove è possibile utilizzare pinne e boccaglio per esplorare i fondali marini o rilassarsi sulle bellissime spiagge di sabbia o ancora a piedi lungo le poche strade disponibili. La fauna e la flora delle isole sono uniche ed è una tappa obbligata prima di salpare per la Sardegna.

GIORNO 3 E 4:

18 MN Direzione verso le isole La Maddalena e Caprera.
Visita al Parco Nazionale della Maddalena, nuotare in acque cristalline e buttare l'ancora a Cala Francese, per esempio. In seguito navigare verso il pittoresco porto dell'isola di La Maddalena per visitare un villaggio molto accogliente, un antico borgo di pescatori, ricco di ristoranti, mercati notturni e negozi. Assolutamente da vedere!

In mattinata partenza per Caprera, che merita una visita e dove la memoria di Garibaldi è onnipresente con la sua casa-museo da visitare se potete.

Attenzione: per navigare nell'Arcipelago della Maddalena, è necessario ottenere un permesso speciale, presso www.lamaddalenapark.it.

GIORNO 5:

7 MN Passaggio dall'isola delle Bisce e Porto Cervo.
In direzione verso la Costa Smeralda, Porto Cervo con l'Isola di Bisce, vicina a Caprera, ancora selvaggia e preservata. E' il luogo ideale per gli appassionati di vela, tra l'isola di Caprera e l'isola delle Bisce si svolge infatti la regata del Louis Vuitton Trophy, uno dei più importanti al mondo.

All'ancora in una delle baie per il pranzo e poi partenza per Porto Cervo, il rinomato porto con le ville turistiche più belle barche del Mediterraneo. Potrà succedere di imbattersi in stelle dello show biz, seduti in un caffè all'aperto!

GIORNO 6:

20 MN Direzione verso Cala di Volpe e il Golfo degli Aranci.
Cala di Volpe comprende 4 delle più belle spiagge della Costa Smeralda, dove il mare ha questo caratteristico colore verde smeraldo. È possibile ancorare in una delle spiagge, tranne quella privata, di fronte all'hotel di lusso Cala di Volpe.

In seguito, verso il Golfo degli Aranci dove si può stare in rada e cogliere l'occasione per visitare il vecchio villaggio di pescatori, un grazioso incantevole villaggio in estate.

GIORNO 7:

9 MN Olbia e il suo mercatino notturno.
Olbia non è solo una località, con chilometri di spiagge bellissime, ma è anche una città ricca di storia. È possibile visitare i siti archeologici Nuraghe Riu Mulinu (Cabu Abbas), la Tomba dei Giganti e il Pozzo Sacro di Sa Testa.

In serata, gli ospiti possono godere di uno dei numerosi ristoranti prima di camminare sul grande mercatino notturno dove si possono trovare tutti i tipi di prodotti locali e artigianali.

GIORNO 8:

10 MN Tavolara e il suo ristorante da non perdere.
La piccola isola di Tavolara è unico e ha una storia incredibile! E' stata dal 1836-1934 un regno indipendente, governata dall'unica famiglia che abita i luoghi, i Bertoleoni. Oggi i discendenti di questa famiglia gestiscono il favoloso ristorante dove è possibile assaporare i migliori spaghetti ai granchi della Sardegna!

Prima di andare al ristorante, una passeggiata lungo la lunga spiaggia di sabbia bianca con acque calme e cristalline dove si può gettare l'ancora e godersi le gioie dello snorkeling.

GIORNO 9:

19 MN Si risale in direzione Porto Rotondo.
Porto Rotondo prende il nome da una baia naturale della Costa Smeralda che descrive un cerchio quasi perfetto.

Porto Rotondo è una marina e località turistica di lusso molto popolare con le celebrità del mondo dello spettacolo, dello sport e della moda.

Nel piccolo porto turistico, circondato da prestigiose ville con colori vivaci, si possono vedere yacht di ogni tipo e dimensione. Fare una passeggiata intorno alla Piazzetta San Marco, nel cuore del villaggio e troverete negozi, boutique e negozi alla moda.

Lato culturale e artistico, si può visitare il caratteristico Anfiteatro, costruito interamente in granito, e la bella chiesa di San Lorenzo, opera di Andrea Cascella, in cui non sono a meno di 200 statue in legno raffiguranti scene sacre.

GIORNO 10:

36 MN Nord della Sardinia, Palau e Porto Pollo.
Palau è una delle più rinomate località del nord della Sardegna.

In estate, la città si anima in modo particolare lungo il porto e lungo la strada principale, Via Nazionale, con una concentrazione di negozi e piccoli ristoranti di cucina tipica sarda.

Lato culturale, intorno a Palau, si può andare alla roccia di Capo d'Orso, una grande roccia scolpita dal vento ricorda proprio la forma di un orso, ma anche i numerosi siti archeologici a Palau.

Poi, verso la baia dei delfini di Porto Pollo è un paradiso per gli sport acquatici! E' il luogo ideale per il windsurf praticato in sicurezza con numerose scuole sul posto se si vuole prendere qualche lezione.

Le spiagge sono bellissime e si può stare alla fonda senza problemi in fondo alla baia, al riparo dai venti occidentali e nord.

GIORNO 11:

10 MN Porto Pozzo e Santa Teresa di Gallura.
La baia di Porto Pozzo è anche chiamata baia di Ulisse, che prende il nome da un incontro immaginario tra Ulisse e Lestrigoni nel villaggio di Porto Pozzo. Questa baia è la più profonda del Mediterraneo. Il porto turistico di Porto Pozzo è ben attrezzata, ma si può anche mettere alla fonda in fondo alla baia, ben protetta da tutti i venti.

In seguito, verso Santa Teresa di Gallura, situata su un piccolo promontorio, proprio di fronte Bonifacio. E' una famosa località balneare con un grazioso borgo con case colorate e strade acciottolate, tutta attorno alla chiesa di San Vittorio. Il suo porto turistico è ben riparato in una baia che si estende in profondità verso l'interno del territorio.

GIORNO 12:

11 MN Isole di Budelli e Razzoli.
L'isola di Budelli è parte del Parco Nazionale dell'Arcipelago di La Maddalena. È possibile visitare solo "da lontano", la famosa Spiaggia Rosa perché è vietato attraccare, fare il bagno, co anche solo camminare sulla sua sabbia rosa la cui caratteristica è quella di essere composta da microscopici pezzi di corallo, frammenti di conchiglie e cocci di roccia di granito.

È possibile navigare verso le calette di Cala Piatto e Cala Cisternone e fare dello snorkeling nelle acque turchesi e cristalline.

Poi, verso l'isola di Razzoli, dove si può visitare l'esotica Cala Lunga.

GIORNO 13:

11 MN Golfo di Sant'Amanza.
Si torna in Corsica fino al Golfo di Sant'Amanza, la cui spiaggia è una delle più belle dell'isola. Ha un fascino unico, circondato dalle sue scogliere calcaree e le rocce di granito!

È anche il luogo ideale per i windsurfisti, con le sue piccole spiagge di tutto al riparo dai venti!

I tramonti a Sant'Amanza sono così belli...

GIORNO 14:

13 MN Ritorno a Bonifacio. Sbarco il Sabato mattina alle 9:00

Verifica disponibilità

  • Scrivici Scrivici
  • facebook
  • twitter

Cartina